SIDAC CNC srl – Sistemi di automazione computerizzati, la strada dell’automazione

Fondata nel 1984, SIDAC è sempre rimasto tra gli attori più attivi dell’automazione. Dalla sua fondazione, Sidac fornice soluzioni “chiavi in mano” per hardware come schede elettroniche, azionamenti e motori e software, con un’importante presenza globale nel campo dell’automazione ad alta tecnologia.
4Nata come azienda per la realizzazione di apparecchiature elettroniche dedicate e la gestione di robot di controllo come per esempio i controlli ai raggi X non distruttivi su componenti usciti dal processo di pressofusione, SIDAC si è col tempo ampliata. Oggi è in grado di operare in ogni settore del mondo dell’automazione, attraverso lo sviluppo di propri sistemi CNC e PLC, che soddisfano le esigenze tecniche del Cliente. SIDAC è noto per la fornitura di sistemi affidabili, ad alte prestazioni e modulari, di componentistica selezionata e dotata di SW altamente sofisticati e hardware personalizzati, con massima compatibilità con il mondo esterno e facilità di impiego.

SIDAC, forte dell’esperienza acquista dalla sua fondazione ad oggi, offre anche servizi di consulenza ed assistenza, oltre che di formazione del personale tecnico.

1In breve, SIDAC vanta di rilevanti presenze ed esperienze di successo in:
• macchine utensili tradizionali e speciali, rettifiche
• elettroerosione a tuffo, scantonatrici, punzonatrici
• macchine per scope, spazzole, spazzole industriali
• robot per manipolazioni, taglio, taglio plasma, curvatura, montaggi ed asservimenti
• macchine tessili (orditoi a CNC, garzatrici, ecc..) ed avvolgitrici per filo sia tessile che metallico
• taglierine per lamiera, carta, legno, vetro
• lavorazione laser per taglio e asportazione su file 2D e 3D
• automazione generica di macchine monoasse e multiasse per lavorazioni speciali nei più svariati settori.

SIDAC è un’azienda che investe molto sulla ricerca e sviluppo. Questi continui investimenti in progettazione tecnologica, hanno permesso a SIDAC di introdursi in nuovi settori di innovazione, fino alla partnership con altre aziende del territorio italiano ed anche con i centri universitari più rinomate del paese come il Politecnico di Torino.

2Ne è un esempio uno degli ultimi progetti commissionati proprio dal Politecnico di Torino. Grazie al progetto VENTURAS realizzato con il Politecnico di Torino, SIDAC risulta tra le 14 aziende Italiane vincitrici nell’ultima call dei bandi Horizon 2020. Il progetto VENTURAS consiste nello sviluppo e progettazione di un sistema di pale eoliche orientabili di piccole dimensioni in grado di sfruttare anche i venti minimi.
Come riportato dall’articolo su “Il Sole 24 ore”, il prototipo quasi definitivo, coperto da brevetto, ha come obbiettivo quello di sviluppare la tecnologia in campo energetico.

Il seguente ‘’case history’’ vi potrà illustrare meglio la strada intrapreso da SIDAC nell’automazione.
De Tomi s.r.l , cliente e partner di SIDAC, aveva l’esigenza di apportare del materiale, con velocità di inserimento costante e con superficie di spessore costante senza l’ausilio di un operatore.
Grazie alle tecnologie di movimentazione particolare, SIDAC ha potuto di eseguire profili di movimentazione, con tempi, velocità e campionamento molto alti. Si è arrivati poi fino alla realizzazione di un’applicazione di apporto di materiale su superfici sferiche, per la realizzazione di valvole di grosse dimensioni, utilizzate in campo petrolifero.
Attualmente, questo avviene con sistemi semi automatici, quali tavole rotanti e manipolatori posizionatori, che richiedono il continuo intervento di un operatore, per correzioni o modifiche, su posizioni del manipolatore, in quanto superficie sferica.
I vantaggi nella soluzione proposta da SIDAC sono stimabili in termini di riduzione di tempo per le operazioni, maggiore precisione e infine una riduzione di costi rispetto all’acquisto del componente con materia prima integrale.

Inoltre, i sistemi proposti da SIDAC hanno permesso controllare l’intera lavorazione, attraverso la tecnologia di connessione indicata per Industria 4.0, agganciandosi alla rete per mezzo di SW particolari, apportando così una maggiore pianificazione del sistema e maggiore capacità di gestione costi.
La gestione del profilo avviene attraverso una pre elaborazione da CAD. Tutta la movimentazione è realizzata senza interruzioni.

Tutti questi vantaggi non potevano che tradursi nella soddisfazione del cliente De Tomi s.r.l. che ha ottenuto risultati nettamente superiori a quelli realizzati, con il sistema tradizionale.
La macchina in questione è costituita da 4 assi, interpolati con un asse rotante, una basculante e un robot cartesiano X – Y – Z. È presente anche una gestione in CanOpen e analogica per il controllo della quantità di prodotto, proporzionale alla velocità periferica del vettore di movimento e la componente di temperatura, ciclo di lavorazione fondamentale, perché il prodotto si amalgami con la sfera stessa (figura 1).

Figura 1 – L’immagine si riferisce alla lavorazione di riporto tramite saldatura su una parte di una valvola a sfera (la sfera) il cui utilizzo è principalmente nel settore dell’Oil & gas, petrolchimico. La lavorazione consiste nel riportare su un acciaio al carbonio diversi tipi materiali (ad es. Inconel 625 – AISI 316 – Duplex F51 ecc…) che permettono al componente di acquisire migliori proprietà meccaniche e di incrementare la resistenza alla corrosione. Inoltre rappresenta un’opzione meno impattante dal punto di vista economico rispetto all’acquisto del componente con materia prima integrale.

Contact form


Please tick to consent to your data being stored in line with the GDPR guidelines set out in our privacy policy.