Cembre: progetta, produce e distribuisce connettori ed utensili per la loro installazione

Cembre, acronimo di Costruzioni Elettromeccaniche Bresciane, è stata fondata a Brescia nel 1969; il Gruppo Cembre è oggi una realtà internazionale.
Alla capogruppo con sede a Brescia si affiancano infatti cinque società controllate: quattro commerciali (Germania, Francia, Spagna e Stati Uniti) e una produttiva e commerciale (Cembre Ltd, con sede a Birmingham), per un totale di 696 collaboratori (dato aggiornato al 30 giugno 2017).

Cembre ha ottenuto dal Lloyd’s Register Quality Assurance le certificazioni dei propri sistemi di:
– Gestione per la Qualità secondo ISO 9001:2008 per la progettazione, produzione e commercializzazione di accessori per cavi, connettori elettrici e relativi utensili;
– Gestione Ambientale secondo UNI EN ISO 14001:2004;
– Gestione della Salute e Sicurezza dei Lavoratori secondo OHSAS 18001:2007.

L’azienda bresciana è quotata alla Borsa Italiana dal 15 dicembre 1997 e dal 24 settembre 2001 al segmento Star.

1Cembre progetta, produce e distribuisce connettori elettrici per conduttori in rame ed alluminio, pressacavo ed accessori in plastica ed ottone, segnafili e prodotti per la marcatura di cavi e di componenti elettrici e relative macchine per la stampa. In questi settori ha raggiunto una posizione di leadership in Italia e ha conquistato importanti quote di mercato a livello europeo.
È inoltre tra i principali produttori mondiali di utensili meccanici, pneumatici e oleodinamici per l’installazione di connettori e per il taglio di cavi.
I prodotti sviluppati per la connessione alla rotaia e per altre applicazioni ferroviarie sono stati adottati dalle principali società del settore in tutto il mondo.
 

2Questi primati sono stati raggiunti grazie alla ricerca continua di prodotti innovativi e di elevato standard qualitativo, alla realizzazione di nuovi prodotti complementari e sinergici con quelli tradizionali ed all’impegno profuso a tutti i livelli aziendali.
I progettisti Cembre, particolarmente attenti alle esigenze degli operatori, hanno sviluppato soluzioni originali, poi brevettate, realizzando connettori elettrici e macchine in cui sono privilegiate sicurezza, affidabilità, ergonomia, ottimizzazione delle dimensioni e dei pesi e facilità d’uso.
Da poco è stata introdotta sul mercato una nuova famiglia di utensili oleodinamici a batteria per la compressione di connettori e per il taglio di conduttori assolutamente innovativa, caratterizzata da un sistema meccatronico che gestisce l’intero ciclo di lavoro e rende disponibili all’operatore, mediante display, informazioni utili relative alla qualità ed alla precisione del lavoro svolto.

Nel 2016 il Gruppo ha investito 7,6 milioni di euro; gli investimenti totali nel quinquennio 2012‐ 2016 sono stati pari a 44,6 milioni di euro; nell’esercizio 2015 gli investimenti ammontavano a 7,1 milioni di euro.
La sede di Brescia con uffici, stabilimento, magazzini, laboratori e servizi, si sviluppa su una superficie coperta di ca. 51.000 mq, inserita in un’area di oltre 121.000 mq; il nuovo centro logistico ha permesso di incrementare l’efficienza operativa ed i tempi di risposta ai clienti.
Tutto ciò, unito ad un puntuale controllo dei costi attuato attraverso una migliore efficienza operativa grazie ad economie di scala, ad innovazioni di processo, all’automatizzazione di linee mediante l’uso di bracci antropomorfi ed all’acquisto di nuove macchine per linee produttive dedicate ha generato un incremento del fatturato: le vendite del Gruppo sono infatti aumentate negli ultimi 16 anni ad un tasso di crescita annuale composto del 5,4%, passando da 56 milioni di euro nel 2001 a 122,6 milioni di euro nel 2016.

3La gamma di prodotti è offerta a 8 mila clienti sparsi nei vari continenti, tra i quali, i 10 maggiori, rappresentano circa il 19% del fatturato consolidato; nel 2016 sono stati venduti oltre 12 mila codici di prodotto diversi.
Ogni giorno lavorativo vengono venduti dal Gruppo Cembre oltre 3 milioni di terminali; per la loro realizzazione vengono impiegati esclusivamente rame elettrolitico con purezza superiore al 99,9 % ed alluminio con purezza superiore al 99,5 %.
I capicorda in rame sono sottoposti a processo di ricottura per ottimizzare le caratteristiche strutturali del metallo.

Famiglie di prodotto:
– Capocorda e giunti da tubo in rame elettrolitico; varie le gamme disponibili allestite per soddisfare standard di performance internazionali ed europee (IEC, EN) o dimensionali nazionali (NF C, DIN, …), per la terminazione di conduttori da 0,25 mm2 a 1200 mm2, in applicazioni di Bassa e Media Tensione.

5– Capicorda e giunti da tubo o da tondo in alluminio per cavi interrati di Bassa e Media Tensione; possono essere installati sia mediante punzonatura profonda a scalino in matrice chiusa (secondo lo standard NFC33-090-4) che con matrici ad impronta esagonale (secondo lo standard DIN 48083).
– Giunti di piena trazione per linee aeree nude in rame, alluminio, aldrey ed alluminio-acciaio; installati con l’attrezzatura e secondo le indicazioni Cembre garantiscono un carico di tenuta alla trazione superiore al 95% del carico di rottura del conduttore.
– Capicorda bimetallici rame-alluminio; vengono ottenuti mediante saldatura per frizione su macchine robotizzate di una parte in Alluminio con una parte in Rame, ottenendo la compenetrazione dei due metalli nell’interfaccia di saldatura. Vengono utilizzati nella terminazione di conduttori in alluminio che devono essere collegati a bus bars / ricettacoli in Rame evitando in tal modo fenomeni di corrosione elettrolitica.
– Capicorda e connettori da lastra in rame elettrolitico nudi o preisolati in PVC, Policarbonato (privo di alogeni e conforme alla normativa fuoco-fumi UNI CEI EN 45545-2:2003) e Poliammide; destinati alla quadristica ed all’impiantistica civile ed industriale; disponibile una vasta scelta di terminazioni (occhiello, forcella, puntale, puntale piatto) in funzione delle interfacce di utenza; omologati al marchio UL secondo lo standard UL486 A-486B.

6– Connettori ad innesto maschio e femmina da lastra in ottone, preisolati in Policarbonato (privo di alogeni e conforme alla normativa fuoco-fumi UNI CEI EN 45545-2:2003) e disponibili nelle versioni sfusa e su banda; omologati al marchio UL secondo lo standard UL 310.
– Morsettiere unipolari a serraggio indiretto per la distribuzione di energia e per la realizzazione di reti di terra; la gamma è composta da vari modelli ad uno o più ingressi, con grandezze che vanno da 2,5 mm2 a 50 mm2; con la stessa tecnologia vengono prodotti inoltre partitori bi e tetra polari da 100, 125 e 160 A, ideali per il cablaggio in quadri di comando e distribuzione. Realizzate in accordo alle norme EN 60998-1, EN 60998-2-1 ed EN 60947-7-1, in funzione dei tipi, hanno ottenuto le certificazioni IMQ, RINA e Lloyd’s Register of Shipping.
– Pressacavo ed accessori in Poliammide PA6.6 ed in ottone nichelato; disponibili anche le versioni ATEX per l’utilizzo in aree a possibile rischio di esplosione in presenza di polveri e gas, certificato IMQ No. 10 ATEX 028 X.
Gamme con filetti metrico e Pg.
– Pressacavo in acciaio inox AISI 303 (X8 CrNiS 18-9) e AISI 316L (X2 CrNiMo 17-12-2); realizzati per offrire una valida soluzione a problemi applicativi tipici di ambienti particolarmente aggressivi quali quelli della produzione di cibo e bevande, della farmaceutica e petrolchimica, del trattamento delle acque, della lavorazione di pasta di legno, carta plastica e gomma dell’industria mineraria e dell’ambiente marino in generale.
Gamme con filetti metrico e Pg.

7– Utensili manuali meccanici; alcuni specificatamente destinati alla messa in opera di connettori per conduttori con sezione fino a 120 mm2, quali pinze da compressione a cricchetto, altri d’uso generale per la realizzazione di impianti, quali forbici, cacciaviti e pinze isolati ma anche chiavi fisse con o senza cricchetto e chiavi dinamometriche.
– Utensili pneumatici da banco; azionati ad aria compressa, sono adatti all’utilizzo su connettori di piccola sezione per lavori di grande serie.
 

8– Utensili oleodinamici da compressione o da taglio; si basano sul principio del martinetto idraulico: viene messo in pressione l’olio che spinge con forza un pistone; possono essere manuali, teste da accoppiare ad una pompa o integrati in una configurazione portatile ed azionati a batteria.
Funzionano generalmente con pressione max di 700 bar (10.000 psi) e, anche se di dimensioni contenute, possono sviluppare forze notevoli; le versioni manuali e a batteria possono sviluppare forze massime fino a 130 kN mentre la gamma delle teste oleodinamiche arriva fino a 1.000 kN.

– Stampanti a trasferimento termico flatbed (Markingenius MG3) o a rotolo (Rolly 3000) per la siglatura di supporti per cavi, morsetti, pulsanti e componenti usati nella realizzazione di quadri elettrici.

4

– Consumabili per le suddette stampanti, realizzati partendo da lastra di PVC rigido o Policarbonato o da stampo su presse ad iniezione. Le targhette per morsetti sono disponibili con geometrie varie adatte all’uso su tutti i morsetti componibili delle marche più utilizzate nei mercati italiano ed estero.
– Fascette in Poliammide PA6.6, PA12 ed acciaio Inox AISI 304 (X5 CrN1 18-10); queste ultime dotate di un originale sistema di chiusura a sfera che permette una installazione rapida e sicura e ne impedisce la riapertura; adatte ad ambienti avversi dove è richiesta resistenza ad alte temperature, agli acidi acetico e solforico ai prodotti alcalini e alla corrosione in ambiente salino.
– Guaine termorestringenti con rapporto di restringimento 2:1 e 3:1 avvolte su bobina, su rotolo o in stecche; vasta gamma di colori e dimensioni.

Forte dell’esperienza maturata nella progettazione e produzione di utensili oleodinamici, Cembre ha recentemente creato “Pressfit”, un nuovo brand specificatamente dedicato alle giunzioni su tutti i sistemi a pressatura più comuni per acqua, gas, vapore, acque di processo ed idrotermosanitaria; un mercato parallelo ma in stretta sinergia con quello dell’impiantistica elettrica.

10Gli utensili sono di nuovo design, con peso e dimensioni ridotti e bilanciamento delle masse per favorirne la maneggevolezza durante l’uso; il corpo in materiale plastico bicomponente assicura adeguata protezione meccanica in tutte le condizioni di impiego, grazie alla struttura rigida e maggior sicurezza e confort nella manipolazione, grazie agli inserti in gomma. La silenziosità, l’illuminazione della zona di lavoro realizzata mediante luci led e l’assenza di vibrazioni rendono il loro utilizzo ulteriormente confortevole.
La scheda di memoria integrata permette di registrare i parametri relativi ai cicli di pressione effettuati (200,000 eventi) e di poterli trasferire in un secondo tempo ad un computer mediante interfaccia di comunicazione USB.
Oltre alle attrezzature di installazione è disponibile un’ampia gamma di ganasce intercambiabili con profili di pressatura secondo gli standard TH, U, V, M, VUS, H, HA, B, VP, G e HE, tutte caratterizzate da elevata durata grazie al trattamento termico localizzato delle zone esposte ad usura e protezione superficiale mediante zincatura elettrolitica.

Contact form


Please tick to consent to your data being stored in line with the GDPR guidelines set out in our privacy policy.