Cartelli Segnalatori – Classificazione ed etichettatura di sostanze e miscele pericolose. Direttiva 2014/ 27/ UE

Con questa direttiva il Parlamento europeo e il Consiglio intendono armonizzare il regolamento (CE) n. 1272/2008 (il cosiddetto Regolamento CLP) con la direttiva del Consiglio 92/58/CEE, che contiene ancora riferimenti al precedente sistema di classificazione e di etichettatura.

Con la nuova normativa 2014/27/UE la direttiva 92/58 viene modificata per allinearla al nuovo regolamento (CE) n. 1272/2008 sia per le etichette dei contenitori, delle tubazioni e dei segnali più in generale.

1

Questa ha portato cambiamenti nella simbologia e nelle informazioni sulle sostanze pericolose da riportare nella segnalazione delle tubazioni e dei contenitori.
Più precisamente si dice che se non esiste un simbolo di avvertimento nella relativa sezione della direttiva 92/58 (per noi D.Lgs. 81/2008), equivalente alla classificazione della sostanza o miscela, per segnalare quest’ultime si dovrà utilizzare il pertinente pittogramma di pericolo di cui all’allegato V del regolamento CLP.
In pratica dove scorrono o sono contenuti dei fluidi pericolosi le informazioni, per effetto del D.Lgs. 39 del 15 febbraio 2016, dovranno essere coerenti con quanto contenuto, ad esempio, con la classificazione della sostanza o miscela presente nel punto 2.2 delle SDS ed ad esse fare riferimento, se del caso, anche per quanto riguarda le informazioni relative al primo soccorso, all’antincendio ed ai DPI.
Altre due variazioni di rilievo sono anche la cancellazione del simbolo “sostanze nocive ed irritanti” dalla direttiva 92/58 (per noi D.Lgs. 81/2008) ed il divieto di utilizzo del simbolo “pericolo generico” in relazione a sostanze o miscele chimiche specifiche.
Sul lato normativo oggi in Italia per quanto attiene alle tubazioni abbiamo la norma UNI 3654 del 1997 così come gli altri paesi, europei e non, hanno una loro norma.
Proprio a questo proposito vale la pena segnalare che ISO TC 145 SC2 ha da poco iniziato il processo di redazione di una norma specifica sull’argomento volta ad armonizzare l’esistente esigenza in un solo documento internazionale che prevede di contenere i simboli del GHS contenuti nel regolamento CLP sotto riportati.

2
Cartelli Segnalatori, con oltre 50 anni di esperienza nel settore dell’etichettatura ed identificazione, propone la gamma completa di etichette e cartelli aggiornati secondo il nuovo regolamento CLP e realizza segnaletica sulla base delle specifiche esigenze del cliente a partire dalle schede di sicurezza.

Contact form


Please tick to consent to your data being stored in line with the GDPR guidelines set out in our privacy policy.